Notice
Gianni Widmer Aviatore di frontiera Stampa

English version  bandiera_inglese

 

Gianni Widmer 

Aviatore di frontiera



Gianni Widmer nacque a Trieste il 25 aprile 1892, frequentò la scuola di volo civile de La Comina e conseguì il brevetto nel giugno 1911 a Taliedo. Subito dopo, pur potendo contare su un’esperienza limitatissima, effettuò la traversata Grado-Trieste imponendosi all’attenzione generale. Da quel momento fu un crescendo di attività: si impegnò nel raid Venezia-Trieste e, sempre nel 1911, partecipò a Wiener Neustadt alla prima gara internazionale di volo in Austria. Nel 1912 mise a segno forse il colpo più sensazionale della sua carriera: il raid Trieste-Venezia in occasione dell’inaugurazione del ricostruito campanile di San Marco e nel giorno del suo ventesimo compleanno. Lo stesso anno eseguì il suo primo tour nei Balcani: volò su Zara e su Spalato, poi su Lubiana, Zagabria, Belgrado, Sarajevo e da ultimo fu in Montenegro. Nel 1913 volle realizzare il sogno della sua vita, arrivare in volo a Roma. Ostacolato da inconvenienti tecnici e dal maltempo, il raid non fu portato a termine. Permise tuttavia a Widmer di farsi conoscere in diverse città della Romagna e delle Marche e nella Repubblica di San Marino. Venne poi la partecipazione alle giornate aviatorie di Napoli dove, ormai celebre e consumato aviatore, si confermò fra i protagonisti. Partecipò in seguito al Meeting internazionale di Vienna per poi ritornare su Zagabria e su Cettigne, in Montenegro. L’11 aprile del 1914 riuscì finalmente a realizzare il suo sogno raggiungendo Roma. La sua attività pionieristica si concluse con l’ultimo Meeting di Vienna del 1914, chiusosi proprio nei giorni dell’attentato di Sarajevo.


252 pagine, 149 foto a colori e b/n.

Formato 17 x 24, rilegato.

Testo italiano con traduzione completa in inglese.

Prezzo € 25,00 senza spese di spedizione

ISBN: 9788896944318

Casanova Editore Faenza.

 

 


 


 



 

Porto Corsini was an air naval base of Regia Marina and seat of a seaplanes squadron. In the last months of 1918 was U.S. Navy Naval Air Station the only acting in Italy.