.


Totale accessi: 112566

Cerca


Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

Novara PDF Stampa E-mail

novara-01

 

 

Sms NOVARA

 

Cantiere: Ganz & Co-Danubius, Fiume

Classe: Rapidkreuzer (Helgoland, Novara, Saida).

Impostazione: 5/02/1912, varato il 15/02/1913, entrato in servizio il 10/01/1915, smantellato nel 1942.

Dislocamenti: carico normale tonn. 3631, pieno carico tonn. 3946.

Dimensioni: lunghezza: mt. 130,6 larghezza: mt. 12,91 immersione: mt. 5,1

Apparato motore: caldaie 16 Yarrow Kessel,  motrici turbine, potenza di 30.178 hp., velocità nodi 27.

Armamento: 9 cannoni da 100/50, 1 cannone da 47/44, 1 cannone da 70/50, 6 tubi lanciasiluri binati da 533 mm.

Equipaggio: 320 uomini e 20 Ufficiali

 

novara-04

 

Unità molto adatta alla guerra in Adriatico caratterizzata da veloci incursioni, al comando di Miklòs Horthy fu tra le più famose della flotta austriaca nonostante il suo armamento a volte si dimostrasse inadeguato. Su di essa furono sperimentate alcune apparecchiature speciali di tipo elettronico che nel conflitto successivo divennero di fondamentale importanza: intercettatori di segnali radio, generatori di disturbi elettronici, sonar passivo e radio goniometro.

Il 2 maggio 1915 rimorchiò il sommergibile tedesco UB 8 da Pola all’isola di Sapienza.

Il 24 maggio 1915 attaccò Porto Corsini insieme al caccia Scharfschütze e a quattro torpediniere.

Il 18 giugno 1915 con l’incrociatore Admiral Spaun e i caccia Wildfang, Ulan, Scharfschütze, Uskoke e quattro torpediniere prese parte all’ attacco contro la costa italiana, e bombardò  obbiettivi militari attorno a Fano e Pesaro.

Il 26 luglio 1915 attaccò Ancona con Helgoland, Saida, Balaton e Csepel e tentò di forzare lo sbarramento di Otranto. Alla fine della guerra fu ceduto alla Francia e armato come Thionville. Disarmato a Tolone fu venduto per lo smantellamento nel 1942.

 

 

novaraprofilo-01

Equipaggio che attaccò Porto Corsini il 24 maggio 1915 

Comandante, capitano di vascello Miklòs Horthy de Nagybànya

Comandante in seconda, tenente di vascello Robert Szuboritz

Ufficiale delle artiglierie, tenente di vascello Stanislav Witkowski

ed inoltre:

Tenenti di vascello: Giovanni Kainer; nobile Emil Persich von Köstenheim. Sottotenenti di vascello; Robert Dürrigl; conte Alfons Montecuccoli. Aspiranti: Erberto Zhernotta; Karl Kuchinka, Riccardo Fabini; Kurt Sabratzky. Allievi di marina: Stephan Rohr; conte Michael Szechényi. Medico capo di marina: capitano dottor Leone Arbesser von Rastburg. Direttore di macchina: capi macchinista di prima classe, Leopold Slezak; Egidio Grisillo; capi macchinisti di seconda classe: Rüdiger Janeš, Ernest Mayerweck. Capo del servizio commissariato: commissario di marina di prima classe, August Volfsberger.

 

 

novara-modello

Modello dell'incrociatore Novara esposto al Museo storico navale di Venezia

 
bottom

top
Copyright © 2009 Mauro Antonellini. Realizzato da Lorenzo Morselli. Webmasters: Lorenzo Morselli e Enrico Guerrini


bottom

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla 1.5 Template, web hosting. Valid XHTML and CSS.